trasferirsi in un altro paese

Andarsene dall’Irlanda non vuol dire solo lasciare l’Irlanda per tornare a vivere in Italia, ma può voler dire andarsene per cercare lavoro in qualche altro paese europeo o essere trasferiti dal proprio datore di lavoro, ecc.. Qui di seguito riporto i casi più comuni in cui uno straniero che lavora in Irlanda potrebbe ritrovarsi, i documenti di cui ha bisogno e i diritti che gli devono essere garantiti. 

Il mio datore di lavoro in Irlanda vuole mandarmi a lavorare in un altro paese appartenente all’Unione Europea per un periodo di tempo limitato.

La legge prevede che i contributi si versino in un solo paese che di solito deve essere il paese in cui si lavora, ma in questo caso particolare si può richiedere il modello A1 (ex modello E101) attraverso cui si può mantenere la propria iscrizione presso l’ente assicurativo dello Stato di provenienza. Il periodo massimo di trasferimento all’estero è di 2 anni ed è necessario tenere il modulo A1 per tutto il tempo in cui ci si trova all’estero nel caso venga richiesto dall’ente assicurativo dello Stato in cui si sta lavorando (se non si è in grado di presentare questo modulo, si rischia di dover pagare i contributi anche nello Stato in cui ci si trova).

Un altro documento da richiedere è il modello S1 (ex modello E106) che garantisce all’estero la stessa assistenza sanitaria che si ha nel paese di provenienza (in questo caso l’Irlanda).




Ho deciso di trasferirmi a vivere e lavorare in un altro paese appartenente all’Unione Europea per un periodo di tempo indeterminato.

Se, per esempio, decidete di tornare a vivere e lavorare in Italia o in un altro paese europeo, non sarete più iscritti presso l’ente assicurativo irlandese e dovrete iscrivervi presso l’ente dello Stato in cui vi trasferite. Per non perdere però i contributi versati in Irlanda e i relativi benefici bisogna fare richiesta dei seguenti moduli:

  • modello E104 (certifica il periodo di assicurazione sanitaria in Irlanda)
  • modello U1 (certifica il periodo di contribuzione e di attività lavorativa in Irlanda)

Questi moduli documentano quali e quanti contributi avete versato in Irlanda e vi possono essere utili nel caso dobbiate richiedere la disoccupazione o prestazioni sanitarie nel paese di destinazione.

Per fare domanda bisogna presentare al Department of Social Protection:

  • PPS number
  • Indirizzo in cui ci si trasferisce
  • Indirizzo in Irlanda
  • P45
  • P60

La domanda va fatta prima di partire.

Ho deciso di lasciare l’Irlanda e trasferirmi in un altro paese, posso chiedere il rimborso delle tasse pagate in Irlanda?

Se avete deciso di lasciare l’Irlanda e volete chiedere un rimborso di tasse, potete farlo compilando il modulo P50 e consegnandolo al Revenue. È probabile che abbiate diritto a un rimborso nel caso stiate lasciando il paese a inizio/metà anno e non abbiate quindi usufruito di parte del credito a cui avete diritto annualmente.

Sto prendendo la disoccupazione in Irlanda, posso trasferirla in un altro paese dell’Unione Europea?

Se avete ricevuto il Jobseeker’s Benefit per almeno 4 settimane, potete chiedere che vi venga trasferito in un altro paese europeo fino a 13 settimane, a patto che la motivazione sia quella che state attivamente cercando un lavoro all’estero. Se la richiesta verrà approvata, vi sarà accreditato l’importo del JB direttamente sul vostro conto corrente.

Per fare domanda basta richiedere il modello U2 (ex modello E303) al Department of Social Protection e fornirgli dati quali gli estremi del proprio conto corrente (che deve essere irlandese) e l’indirizzo in cui si risiederà nel paese di destinazione. Una volta che vi siete trasferiti, basta iscriversi al centro per l’impiego del paese di destinazione, consegnare il modello U2 e richiedere il modello U9, che verrà spedito al paese di provenienza (quindi, l’Irlanda). Tutto questo va fatto entro 7 giorni dall’arrivo nel paese di destinazione.

Nel caso non troviate lavoro nel paese in cui vi siete trasferiti e vogliate tornare in Irlanda, se tornate entro 13 settimane potrete continuare a percepire il Jobseeker’s Benefit; se invece saranno trascorse più di 13 settimane, non potrete più percepire il Jobseeker’s Benefit, ma potrete fare domanda per la Jobseeker’s Allowance.

Per maggiori informazioni visitate il sito www.welfare.ie