disoccupazioneIn Irlanda è possibile richiedere l’assegno di disoccupazione solo se si è versato un certo numero di contributi (PRSI). Esistono due tipi di assegno di disoccupazione: Job Seeker’s BenefitJob Seeker’s Allowance.

Job Seeker’s Benefit

Consiste in un pagamento settimanale da parte del Department of Social Protection (DPS) ai disoccupati che rispondono ai requisiti necessari, tra cui:

  • essere disoccupati per almeno 4 giorni su 7
  • essere in grado di lavorare
  • essere attivamente in cerca di lavoro
  • avere versato un numero sufficiente di contributi (minimo 104 settimane, che corrispondono a 2 anni)

Questo significa che se per esempio lavorate part-time 3 giorni alla settimana, essendo la settimana lavorativa di 5 giorni, avrete diritto alla disoccupazione per i restanti 2 giorni lavorativi.

Non si ha diritto alla disoccupazione per almeno 9 settimane se:

  • ci si è licenziati volontariamente
  • si è stati licenziati per cattiva condotta
  • si sono rifiutate offerte di lavoro

Si ha diritto a ricevere il JB per 6 mesi, se si sono pagate fino a 260 settimane di contributi, o fino a 9 mesi per chi ne ha pagate più di 260 (al termine di questo periodo si può fare una nuova richiesta solo se si soddisfano determinati criteri di pagamento contributi. Si rimanda al sito www.welfare.ie per i dettagli per ogni singolo caso).

L’importo del JB dipende dal proprio precedente salario e può arrivare ad un massimo di 188 euro a settimana per stipendi a partire da €300 o più alla settimana.

Come fare domanda?

Per richiedere il JB basta recarsi presso il proprio ufficio locale del DPS presentando i seguenti documenti:

  • modulo per la richiesta del JB (potete richiederlo direttamente al DPS)
  • documento di identità
  • prova di residenza (bolletta, estratto conto indicante l’indirizzo del richiedente, contratto di locazione, ecc.)
  • P45 o lettera di referenze dell’ultimo datore di lavoro indicante il periodo di impiego e la motivazione della fine del contratto

I tempi per ricevere il pagamento sono abbastanza brevi. Di solito si può iniziare a riscuotere il proprio assegno di disoccupazione già dalla settimana successiva alla richiesta (n.b. se è la prima volta che chiedete il JB, il diritto all’assegno di disoccupazione parte dal terzo giorno di disoccupazione).

Per riscuotere la disoccupazione basta recarsi presso il proprio ufficio postale (al momento della domanda vi verrà chiesto di indicare l’indirizzo dell’ufficio postale in cui andrete a ritirare il vostro JB) presentando un documento di identità valido o la carta dei servizi sociali (Public Services Card).

Durante il periodo di percezione del JB si ha diritto a 2 settimane di vacanze ‘retribuite’, quindi in caso di vacanze basta informare tempestivamente il DPS e al vostro rientro potrete ritirare le due settimane di arretrati.

 

Jobseeker’s Allowance

Nel caso NON si posseggano i requisiti per richiedere il Jobseeker’s Benefit o se ne abbia già usufruito, si potrebbe rientrare tra coloro che possono richiedere la Jobseeker’s Allowance (JA).

Una delle differenze tra Jobseeker’s Benefit e Jobseeker’s Allowance è che quest’ultima si basa su un controllo del reddito e dei beni in possesso del richiedente, che devono essere al di sotto di un certo livello.

I requisiti per poter fare richiesta sono:

  • avere tra i 19 e i 65 anni
  • essere disoccupato (pienamente o almeno 4 giorni su 7)
  • essere in grado di lavorare
  • essere disponibile a lavorare ed essere attivamente in cerca di lavoro
  • soddisfare i requisiti del means test
  • soddisfare i requisiti dell’Habitual Residence Condition*

Il means test è in sostanza un controllo di tutti i beni in possesso del richiedente. Reddito e beni devono essere al di sotto di una certa soglia e per calcolarla vengono presi in considerazione anche i redditi o i beni del proprio partner o convivente. I beni che vengono sottoposti a verifica sono:

  • Reddito in denaro
  • Proprietà in possesso
  • Capitali (risparmi e investimenti) e proprietà non usate personalmente
  • Benefici nel caso si viva ancora coi genitori
  • L’importo del JA è di €188 (per una persona single senza figli a carico)

 

Redundancy

Nel caso in cui la compagnia per cui si lavora chiuda o sia costretta a fare dei tagli sul personale per ragioni finanziarie, carenza di lavoro o riorganizzazione, e si viene licenziati, si ha diritto alla redundancy (alcune volte il proprio datore di lavoro può anche chiedere ai suoi dipendenti di offrirsi volontariamente per la redundancy laddove abbia bisogno di ridurre la propria forza lavoro).

La redundancy è una sorta di liquidazione che l’azienda o lo Stato pagano nei casi sopra indicati e l’ammontare dipende dalla durata di impiego presso il proprio datore di lavoro. Requisito fondamentale è infatti l’aver lavorato per almeno 104 settimane (2 anni).

Il proprio datore di lavoro deve dare almeno 2 settimane di preavviso e deve pagare la somma prevista entro il termine del contratto. L’ammontare minimo previsto dalla legge è di 2 settimane di paga per ogni anno di servizio + un’ulteriore settimana (la somma è calcolata sullo stipendio lordo, non netto).

N.B. In Irlanda non esiste liquidazione se non nei casi in cui è prevista la redundancy. Questo significa che non esiste alcun TFR nel caso in cui ci si licenzi volontariamente o si venga licenziati per ragioni diverse da quelle indicate precedentemente.

 

*L’Habitual Residence Condition consiste nel provare che si è vissuti e si ha intenzione di restare in Irlanda per un determinato periodo di tempo (prova di residenza, bollette, contratti precedenti, ecc.).