Lavorare nel mondo della musica a Dublino

Stefania Milazzo ci racconta la sua esperienza di cantante a Dublino.

Quando nasce la tua passione per la musica?

Praticamente e’ nata con me! I miei genitori non sono musicisti, ma amano la musica e io sono cresciuta circondata da dischi e cd. Per le feste ci riunivamo con i nostri parenti e organizzavamo dei veri e propri concerti, chi suonava il piano, chi la chitarra, chi il tamburello, chi le maracas ed io ovviamente cantavo! Ricordo che all’asilo stavano organizzando la recita di Natale e io volevo avere a tutti i costi la parte da solista. Ero molto timida, ma la voglia di cantare era più forte.

Cosa ti ha spinto a trasferirti a Dublino?

Dopo aver frequentato diverse scuole di canto in Italia, decisi di trasferirmi a Londra per imparare l’inglese e per fare qualcosa nel mondo della musica. A Londra pero’ gli stipendi erano molto bassi rispetto al costo della vita e la concorrenza nel mondo della musica era spietata. Dopo 2 anni di scrifici decisi di prendermi una pausa e di trascorrere qualche settimana da una mia amica che viveva a Dublino. Rimasi subito incantata dall’interminabile e instancabile voglia di musica che si respira per le vie e nei pub di Dublino e da allora non me ne sono più andata!

Come hai trovato i primi contatti nel mondo della musica a Dublino?

Con il metodo piu’ antico, passa parola. Lavoravo in un ristorante come cameriera e una mia collega mi diede il contatto di un suo amico sassofonista. L’incontro con lui fu cruciale, mi diede molti consigli su come muovermi e mi presentò un suo amico pianista con cui feci delle serate in un locale italiano in centro Dublino. Decisi poi di prendere lezioni di canto jazz da un’insegnante irlandese che avevo trovato tramite un famoso sito web d’inserzoni.

E le prime gigs?

La mia insegnante mi presentò alcuni suoi colleghi musicisti, posso dire i migliori nella scena jazz d’Irlanda. Organizzai il mio primo concerto in un locale molto rinomato di Dublino dove suonano prevalentemente artisti jazz. Di solito l’artista affitta una sala eventi e organizza la sua serata come meglio preferisce. Feci un po’ di pubblicità all’evento attraverso Facebook, flyers e il mio sito web e misi i biglietti in vendita a €10 in modo da essere sicura di poter pagare sia la sala che i musicisti (la sala mi costò €150 e i musicisti €50 a testa). I biglietti andarono a ruba, ero emozionatissima ed entusiasta. Fu una bellissima serata e con i musicisti mi trovai benissimo.

Riesci a mantenerti solo facendo concerti?

I primi 3/4 anni a Dublino ho lavorato full time, inizialmente in ristoranti italiani e successivamente in diverse multinazionali americane come collection agent e data analyst operator. Dublino è una città cara e a meno che non si abbiano molti risparmi da parte è impossibile vivere solo di concerti quando si è ancora un’artista emergente. Nel frattempo organizzavo sempre almeno una serata al mese cantando in diversi ristoranti e facevo jam sessions presso diversi pub in centro Dublino. L’anno scorso però mi resi conto che il tempo rimastomi per fare musica non era sufficiente, decisi quindi di mettere da parte un po’ di soldi e di dedicarmi alla musica full time. A settembre mi sono così iscritta a un corso di laurea in musica jazz in una rinomata scuola jazz di Blackrock.

Hai dovuto fare qualche esame per essere ammessa a questo corso di laurea?

Sì, ho dovuto fare un’audizione (gratuita). La scuola contatta la persona interessata tramite e-mail e invia tutti i dettagli dell’audizione, ad esempio, quanti brani preparare, come prepararli (con o senza base musicale), oppure se si preferisce portare uno spartito e accompagnarsi al piano o alla chitarra, ecc.. Ovviamente essendo una scuola incentrata sulla musica jazz e’ preferibile prepararsi brani di standard jazz, swing o blues. Il fatto di aver continuato a prendere lezioni di canto e di aver fatto diverse serate durante i due anni precedenti mi ha sicuramente aiutata ad essere più sicura durante la mia performance. Dopo circa un mese dall’audizione ho ricevuto una e-mail di congratulazioni dicendo che ero stata ammessa al primo anno di BAJP (Bachelor of Arts in Jazz Performance), ero al settimo cielo!

In cosa consistono le lezioni?

Le lezioni sono 3 volte a settimana per un totale di 12 ore. Per quanto riguarda la voce si fa un’ora di tecnica vocale e lettura di canto, un’altra ora di improvvisazione, studio scale, ecc. La prima si svolge singolarmente tra lo studente e l’insegnante, la seconda e’ di gruppo con gli altri cantanti del mio corso. Poi ci sono le lezioni con il resto della classe, quindi con chitarristi, bassisti, batteristi, ecc. Abbiamo lezioni di ritmo, armonia, solfeggio, composizione, e poi abbiamo 2 tipi di ensemble. In un ensemble è il professore a indicarci quali pezzi studiare e come suonarli. Nel secondo ensemble siamo piu’ liberi, siamo noi a decidere quali pezzi suonare, come riarrangiarli e come gestire il gruppo. A fine anno faremo un’esibizione di gruppo in uno dei locali jazz piu’ famosi di Dublino!

Che progetti hai per il futuro?

Ne ho diversi. Il primo in assoluto e’ conseguire il diploma di laurea. Al momento sto organizzando un progetto in collaborazione con altri musicisti. Stiamo preparando una serie di brani famosi riarrangiati in chiave acid jazz/funk. L’intento per il futuro è di scrivere pezzi inediti. Un altro progetto e’ quello di diventare insegnante di canto e condividere questa grande passione con ragazzi che stanno muovendo i primi passi in questo mondo meraviglioso. 

Che consiglio dai a chi vorrebbe perseguire questa tua stessa passione?

Di non avere paura! Quando si suona, si canta o si fa arte, ci si mette a nudo, quindi si ha paura delle critiche. Le critiche arrivano sempre nella vita, ma se ci si conosce e si crede nel proprio talento, si va a avanti prendendo il meglio delle critiche. È importante studiare per avere delle basi solide e perche’ solo così si puo’ essere credibili sul palco. E ultima cosa da non dimenticare, divertirsi, quando si fa musica ci si deve divertire con gli altri musicisti e con il pubblico.

Buona musica a tutti e…. Vivi Dublino ;))

Se volete ascoltare la mia musica, seguitemi su:

www.stefaniamilazzo.wix.com/stefania

soundcloud.com/stefaniamilazzo

www.facebook.com/pages/Stefania-Milazzo/255659384568922